come-combattere-la-cellulite-con-l'alimentazione

Come combattere la cellulite con l’alimentazione

Sei una donna, in età fertile? Hai tra l’80 e il 95% di possibilità di  essere colpita da pannicolopatia edematofibrosclerotica.

No, non ti preoccupare, si tratta della comunemente chiamata cellulite. Non preoccuparti perché con questo articolo ti insegnerò a prevenire e cercare di ridurre la cellulite semplicemente prestando attenzione alla tua dieta!

Tipologie di cellulite

La cellulite non è una ed unica. Si possono formare diversi tipi di cellulite, che dipendono da vari fattori come ad esempio l’età. Si possono indicare principalmente 5 tipologie di cellulite:

  • Dura (livello lieve). La cellulite dura o compatta, colpisce principalmente ragazze giovani, anche se magre ed allenate e con muscolatura tonica. Sia stando in posizione eretta che seduta, esteticamente rimane uguale.
  • Molle (livello medio). Questo tipo di cellulite si presenta soprattutto in donne di mezza età. La pelle risulta, appunto, molle e con presenza di “buchi”. Stando in piedi si nota di più, rispetto a quando si è seduti.
  • Adiposa (livello medio-alto). A prima vista non si nota molto la problematica, ma solo perché la pelle è caratterizzata da un accumulo di grasso. Pizzicando la pelle si nota l’inestetismo.
  • Linfoedematosa (livello alto). La pelle si presenta spugnosa ed è caratterizzata da un’elevata infiltrazione di liquidi. E’ dolorosa al tatto.

Vorresti conoscere come prevenire e curare il Grasso Addominale? Scarica ora la Guida GRATUITA!


Come si crea la cellulite?

La cellulite si forma in 3 fasi.

  1. Nella prima fase si crea ritenzione idrica (accumulo di liquidi) nel tessuto connettivo, il quale ha la funzione di supportare ed unire i tessuti.
  2. Nella seconda fase la situazione comincia a complicarsi per via dell’unione di 8-10 adipociti e quindi della formazione di micronoduli.
  3. Nella terza fase (sclerotica) i micronoduli del tessuto connettivo si trasformano in macronoduli di grasso che vanno a contrastare la naturale circolazione sanguinea. In questo modo, i liquidi vengono trattenuti e l’epidermide (il secondo strato della pelle, dopo lo strato cutaneo) viene spinta verso l’esterno. Inoltre, le fibre congiuntive si ritraggono verso l’interno: si crea così il famoso effetto “a buccia d’arancia“.

strati della pelle

Consigli per prevenire e combattere la cellulite con l’alimentazione

pollice-si

 

 

 

 

Per cercare di ridurre la ritenzione idrica, causa della cellulite, è importante assumere un’elevata quantità di liquidi, quindi:

  • bere molta acqua (2 litri al giorno): introdurre molti liquidi aiuta ad aumentare la diuresi e quindi a depurare il corpo grazie all’eliminazione dell sostanze tossiche e di rifiuto;
  • consumare molta frutta e verdura (fonte di antiossidanti): soprattutto mirtilli, lamponi, ribes, fragole, kiwi, ananas.

Molto importante, poi, assumere cibi contenenti le vitamine A-C-E e B e cibi ricchi di fibre (cereali integrali, legumi frutta e verdura) perché favoriscono il transito intestinale.

pollice-no

 

 

 

 

Ridurre:

Infine, è bene limitare i vizi: cerca di ridurre al minimo (meglio evitare totalmente) il fumo (aumenta i radicali liberi) e l’alcool.

Per concludere, non temere, la cellulite è un’inestetismo fisiologico per noi donne 🙂 Quello che puoi fare è cercare di ridurne gli effetti con una sana alimentazione 😉

[P.S.: Continua a seguirmi… nei prossimi giorni pubblicherò un articolo con le regole per combattere la cellulite con l’attività fisica!]

Condividi l\'articolo:

FacebookTwitterGoogleLinkedIn


Come combattere la cellulite con l’alimentazione ultima modifica: da Lisa

Lascia un commento