attivita-fisica-come-scelta-di-vita

Attività Fisica come scelta di vita

La nostra specie per milioni di anni ha vissuto all’aperto a contatto con la natura e alla luce del sole, si riparava nelle caverne solo la notte, mangiava poco e a volte non si mangiava per dei periodi, il cibo e l’acqua provenivano dalla natura ed era incontaminati, per vivere si doveva raccogliere e cacciare e quindi era una vita in movimento. La famiglia doveva essere unita per aiutarsi giorno per giorno per sopravvivere.

Quante cose di queste facciamo noi oggi? I progressi della nostra evoluzione ci hanno fatto crescere da una parte ma involontariamente ci hanno fatto perdere molte cose dall’altra.

Oggi voglio riflettere sulla parte della vita legata al MOVIMENTO.

Avete mai osservato un bambino? Quanto sta seduto? Il minimo indispensabile perché lui vuole muoversi, correre, saltare, arrampicarsi, rotolare, giocare con altri bambini o adulti.

Noi possiamo imparare molto dai bambini solo osservandoli attentamente e dobbiamo chiederci “quanto abbiamo perso” di come sono loro? Quando ce ne rendiamo conto ed iniziamo ad essere consapevoli di ciò può iniziare il nostro cambiamento.

Spesso questo momento arriva “tardi” quando il nostro corpo inizia a mandarci dei “segnali” di aiuto, cioè dei sintomi di disagio nella zona in cui siamo più deboli come: mal di schiena, stanchezza, dolori articolari, muscolari, patologie dell’apparato digerente, etc inizia con poco per poi nel tempo sviluppare patologie più importanti a livello metabolico o oncologico o cronico o degenerativo. Dobbiamo imparare ad ASCOLTARCI!

Ma possiamo sapere che è possibile anche PREVENIRE. Se non ho nessuna problematica o ho solo alcune prime avvisaglie posso FARE qualcosa per riportare il mio corpo in equilibrio ed evitare lo svilupparsi di ulteriori problematiche.

Ma l’attività fisica che c’entra?

C’entra perché, vi ricordate? Il movimento è naturale per l’uomo e il bambino e non può non esserlo per noi oggi. L’attività fisica dev’essere parte del nostro stile di vita e non solo “la faccio se mi avanza tempo”.

IL MOVIMENTO è VITA! C’è movimento perennemente nel nostro corpo, ogni respiro (dobbiamo imparare a respirare bene) fa muovere i nostri organi interni ma alcune parti del nostro hanno bisogno di essere mosse con la nostra volontà!

I muscoli:

  • tonici definiscono un corpo sano, attivo e snello, per un invecchiamento in salute ed evitando il sovrappeso;
  • La loro contrazione permette all’osso di ricevere uno stimolo a rigenerarsi: farà da prevenzione a osteopenia/ osteoporosi;
  • La loro contrazione permette anche la buona azione del ritorno venoso e linfatico dagli arti inferiori che non hanno una pompa intrinseca: prevenzione dei ristagni edematosi, vene varicose, cellulite, etc;
  • Il cuore è un muscolo, e se allenato permette di prevenire molteplici patologie cardiache diventando più forte, resistente ed efficiente!
  • Se sono forti permettono una protezione a livello delle articolazioni, aiutano a contrastare artrosi e infortuni o a recuperare più velocemente da essi;
  • Se allenati con l’equilibrio ci permettono di evitare le cadute spiacevoli.

Vi sembra poco?

L’Attività Fisica ci permette anche di:

  • aumentare le nostre difese immunitarie e a creare un corpo resistente alle malattie, prevenzione rispetto diversi tipi di tumore oltre che a molte malattie metaboliche (diabete) e croniche tipiche del nostro tempo,
  • diminuire stress e ansia e migliorare l’umore, aumentando la produzione di endorfine, ormoni del piacere;
  • riduce il rischio di malattie neurodegenerative come Alzhaimener perché permette un ritardo nel deposito di B-amiloide (causano le placche cerebrali), inducendo inoltre resilienza neuronale riducendo l’infiammazione nel sistema nervoso centrale;
  • diminuisce i trigliceridi e alza il colesterolo HDL, che è per noi una protezione;
  • migliora la qualità del sonno
  • oltre al fatto di migliorare la socializzazione e la condivisione di un momento comune con altre persone e imparare a conoscere e ascoltare il proprio corpo.

Nei Bambini oggi c’è un grande bisogno di evitare i giochi virtuali e aumentare quelli relazionali. Loro in modo innato amano muoversi, vediamo quindi gli effetti positivi dell’attività fisica nei bambini, permette loro di:

  • sviluppare e sperimentare gli schemi motori di base,
  • migliorare le capacità attentive e cognitive,
  • fortifica l’apparato muscolo-scheletrico e previene la formazione di patologie alla colonna vertebrale,
  • migliorare la relazione con i coetanei,
  • aumentare la collaborazione,
  • imparare i principi etici dello sport come la lealtà, l’aiuto reciproco, rispetto delle regole e accettazione delle sconfitte.

Il segreto per poter raggiungere questi obiettivi è la pratica COSTANTE nel tempo con frequenza almeno di 2 volte alla settimana. Importante è praticarla fin da bambini e continuare da adulti, anziani e anche se affetti da patologie, anzi più una persona sta male più, un adeguato movimento può aiutarla.

Se qualcuno di voi ha provato a praticare attività fisica in modo costante potrà aver notato dei benefici a livello fisico, estetico, psicologico ed emotivo, ognuno di noi può avere “risposte” personalizzate a uno stesso tipo di attività.

Il mio consiglio per voi: L’importante è imparare a conoscersi e a scegliere l’attività fisica giusta per sé, una persona professionalmente preparata che ti guidi nello svolgere l’attività nel modo corretto e che ti trasmetta la voglia di raggiungere i tuoi obiettivi e a non mollare se sopraggiungono problemi, impegni, cambiamenti climatici, patologie fisiche, etc.

Condividi l\'articolo:

FacebookTwitterGoogleLinkedIn


Attività Fisica come scelta di vita ultima modifica: da Lisa